Obesità

INTRODUZIONE

Che cosa occorre sapere per prendere una decisione informata

  1. Obesità: ragione di preoccupazione

UNA PATOLOGIA SEMPRE PIÙ DIFFUSA

 Secondo i dati forniti dalla World Health Organisation (WHO) attualmente oltre un miliardo di persone nel mondo sono in sovrappeso. Di queste, circa 300 milioni sono affette da obesità, considerata oggi una vera e propria patologia, al punto che la WHO la definisce  addirittura “epidemica”.

Quasi metà dei soggetti obesi prima o poi è destinata ad avere gravi problemi di salute. Le percentuali europee di obesità sono triplicate negli ultimi 20 anni. Ciò significa che, se non vi si pone riparo in qualche modo, entro il 2010, circa una persona su cinque ne sarà affetta.

 

UNA PATOLOGIA GRAVE

 La causa principale dell’obesità, generalmente definita come accumulo eccessivo o anomalo di grasso nel corpo, è nello stile di vita: si fa sempre meno esercizio fisico e si assumono alimenti ad alto contenuto di grassi/calorie. In tal modo si produce il grasso che accelera l’aumento di peso.

Altre cause dell’obesità:

  • metabolismo basso o numero sopra la media di cellule grasse in cui il corpo non consuma energia in modo corretto, ma la accumula
  • turbe ormonali (ad esempio patologie della tiroide)
  • alcuni farmaci che causano aumento ponderale (antidepressivi, litio)

L’obesità è pericolosa per il corpo in quanto interferisce con il meccanismo del metabolismo e con le normali azioni fisiologiche di quasi tutti gli organi. Questa condizione provoca disturbi secondari che possono essere minacciosi per la vita. Inoltre, perdendo peso, la salute può migliorare notevolmente.

 

IL MIO PESO È NORMALE?

 

L’IFSO (International Federation for Surgery of Obesity) riconosce tre metodi per misurare il sovrappeso:

 

  1. Indice di massa corporea

 

L’indice di massa corporea o BMI è lo standard più frequentemente usato. Viene calcolato in base alle misure di peso e altezza.

 

BMI = KG / M2
Esempio: una persona che pesi 76kg e che sia alta 1,74m ha un BMI di:

76
1,74 x 1,74   = 25kg/m2

In base al BMI si distinguono diverse categorie:

Meno di 20:                                      Magro

Da 20 a 25:                                       Normopeso

Da 25 a 30:                                        Sovrappeso

I chili in eccesso costituiscono un problema estetico e diventano un rischio per la salute

Da 30 a 35 (grado 1):                      Obesità

I chili in eccesso possono portare a varie complicanze mediche

Da 35 a 40 (grado 2):                      Obesità grave

I problemi di salute peggiorano e le conseguenze sono gravi

Oltre 40 (grado 3):                           Obesità patologica

Aspettativa di vita ridotta

 

  1. Circonferenza addominale

 Questo metodo viene utilizzato per determinare il grasso addominale e il grasso presente negli organi vitali. La misura è semplice: se la circonferenza addominale è uguale o superiore a 102cm nell’uomo e uguale o superiore a 88cm nella donna, la categoria di rischio è più alta rispetto alla sola valutazione del BMI.

 

  1. Valutazione dei rischi di co-morbilità (patologie associate)

 Il medico terrà conto di altri fattori di rischio come le patologie minacciose per la vita associate all’obesità, ad esempio diabete, turbe respiratorie durante il sonno (apnea), arteriosclerosi. Dovranno essere considerati anche altri elementi di rischio, come fumo, ipertensione arteriosa e ipercolesterolemia.

 

CONSEGUENZE GRAVI

 L’obesità è molto più di un problema di peso. Può portare all’insorgenza di varie patologie gravi, estremamente invalidanti e anche mortali, fra cui:

  • diabete
  • ipertensione arteriosa
  • turbe respiratorie
  • problemi cardiaci
  • problemi alle articolazioni
  • calcoli biliari
  • cancro (carcinoma mammario e dell’utero; carcinoma del colon, etc.).

Oltre alle problematiche sopra citate, l’obesità può anche incidere negativamente sul benessere psico-emotivo del soggetto.

http://www.internationalherniacare.com/wp-content/uploads/2015/11/obesitaimg.jpg
logofooter

Numero Verde

800-03-37-32

Chiama il numero verde per una comunicazione gratuita ed immediata

Continuando a navigare nel sito, scorrendo la pagina o interagendo con un qualsiasi elemento della pagina dichiari di aver completamente letto e accettato le condizioni del sito. Maggiori informazioni.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close